“SCENA VERTICALE” A BRUSIO CON “VA’ PENSIERO CHE IO ANCORA TI COPRO LE SPALLE”

La compagnia teatrale calabrese Scena Verticale sarà ospite a Brusio con lo spettacolo

VA’ PENSIERO CHE IO ANCORA TI COPRO LE SPALLE

ATTO UNICO IN 6 QUADRI E CANZONI

di Giuseppe Vincenzi, collaborazione alla drammaturgia Dario De Luca

con Dario De Luca, alle tastiere Giuseppe Vincenzi

audio, montaggio, video e immagini Gennaro Dolce

programmatore, esecutore, video e luci Gaetano Bonofiglio

costumi, oggetti di scena e assistenza Rita Zangari

organizzazione e distribuzione Settimio Pisano

regia Dario De Luca

L’evento sarà presentato in collaborazione con la locale compagnia inauDita lunedì 19 e martedì 20 dicembre alle ore 20 e 30 in Casa Besta a Brusio.

Un omino entra in scena raccontando i propri fallimenti. Senza volerlo, parlando e cantando, con le sue cronache così profondamente e tragicamente comiche, inventa una morale, che evidenzia bisogni e desideri di una società oramai in mutande e oltretutto sporche.

Parla con ironia del mondo di cui fa parte, del quale non è protagonista ma semplice figurante. Racconta di un paese fondato sul reality; di individui che hanno rapporti virtuali, avatar superiori a loro stessi che li rappresentano non solo nel mondo online ma anche nella vita reale; di uomini e donne che esprimono al meglio le loro emozioni solo con le faccine nei messaggi su WhatsApp.

Insomma verrebbe da dire: Che confusione! Ma vi prego, rispondeteci in coro: Sarà perché ti amo!

Va’ pensiero che io ti copro le spalle, fortunato progetto musicale di Giuseppe Vincenzi, rinasce oggi remixato grazie alla complicità di Dario De Luca, per consolidare, innanzitutto, un sodalizio artistico che si è manifestato al pubblico con lo spettacolo Morir sì giovane e in andropausa; ma anche per segnare il primo movimento, una sorta di prequel, di un progetto più vasto che vede i due impegnati nel rinnovamento del genere teatro-canzone. Almeno nelle intenzioni.

va pensiero che io ti copro ancora le spalleScena Verticale nasce nel 1992 a Castrovillari, Cosenza, per opera di Saverio La Ruina e Dario De Luca, direttori artistici del gruppo. Dal 1999 organizza Primavera dei Teatri, festival sui nuovi linguaggi della scena contemporanea, vincitore del Premio Bartolucci nel 2001, del Premio della Critica Teatrale nel 2003 e nel 2009 del Premio UBU.

Dario De Luca, attore, regista teatrale e drammaturgo, approfondisce un personale metodo di scrittura scenica che punta da sempre ad un’analisi della sottocultura meridionale e di tutte le sue contraddizioni. Attento ai processi di trasformazione sociale e culturale che caratterizzano la nostra epoca, rivolge particolare attenzione al mondo giovanile con esperienze di teatro aperte agli studenti. Opera anche nel campo del sociale. Rivolge particolare attenzione ai ragazzi con disabilità, con i quali dal 1999 conduce laboratori permanenti di educazione all’espressività. Nel 2011 vince il Premio Antonio Landieri “Teatro d’Impegno Civile”, nella categoria Migliore Attore per l’interpretazione dello spettacolo: U Tingiutu.

Giuseppe Vincenzi è pianista, compositore e autore. Scrive musiche per il teatro collaborando con diverse compagnie teatrali ed è autore di colonne sonore per corto e mediometraggi. Con Francesco Silipo fonda il duo PianoCorti con il quale porterà in scena numerosi spettacoli musicali. Nel 2010 la trasmissione radiofonica Diario di un precario sentimentale, di cui è autore delle musiche, vince il Premio Massimo Billi, Radio RAI3.

Per la compagnia inauDita, Chiara Balsarini e Begoña Feijoò Fariña

 

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

CAPTCHA
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>